Pubblicato il Lascia un commento

Come fare hashish strofinato a mano

charas

COME FARE HASHISH A MANO

In paesi come l’India, il Nepal e il Kashmir, lo sfregamento delle mani è la tecnica più popolare per fare l’hashish , ed è stato fatto in questo modo per migliaia di anni. L’umidità rende quasi impossibile asciugare le piante e utilizzare un setaccio.

Inoltre, l’hashish strofinato a mano ha proprietà e sapori unici che non puoi ottenere da nessun altro tipo di concentrato . Scopri come creare il tuo hashish strofinato a mano con questo articolo e provalo tu stesso.

PASSO 1 – SE PUOI VEDERE I TRICOMES, SEI PRONTO PER INIZIARE

Trova un paio di guanti in lattice; È l’unica attrezzatura di cui hai bisogno. Fidati di noi, non vuoi provare a fare hashish strofinato a mano senza guanti. Tecnicamente, l’hashish può essere raccolto quando si iniziano a vedere piccoli tricomi cristallini simili a peli sulle piante, ma è meglio aspettare fino a quando il raccolto è di circa due settimane. Se aspetti il ​​momento giusto, la resina si rigenererà più velocemente e potrai raccogliere tricomi maturi ad ogni strofinamento.

PASSO 2 – ANDIAMO AL LAVORO: INDOSSA I GUANTI E INIZIA A SFRUTTARE

Ora che hai le tue piante di marijuana e i tuoi guanti, preparati per iniziare a estrarre il delizioso e appiccicoso hashish. Assicurati di sbarazzarti di qualsiasi potenziale distrazione prima di iniziare. Se hai bisogno di fumare, mangiare, bere o andare in bagno, questo è il momento.

Anche se indossi guanti in lattice, continuerai a sporcarti gli avambracci e i vestiti e rimuovere i guanti non sarà facile. Non dovresti toccare nessun’altra parte del tuo corpo con i guanti, l’hashish diventa così appiccicoso che può strapparti i peli del corpo, proprio come la cera depilatoria.

Quando sei pronto, prendi delicatamente la cola (“cola” si riferisce alla parte superiore della pianta femmina dove sbocciano i boccioli) e inizia a strofinare con decisione su e giù lungo i boccioli della pianta.

Assicurati di farlo in modo coerente e uniforme in tutta la pianta, prestando attenzione alle aree che hanno la maggior parte dei tricomi. Applica una moderata pressione: abbastanza per abbattere i tricomi, ma non così tanto da danneggiare la pianta o estrarre hashish acquoso.

PASSO 3 – POSIZIONARE I GUANTI NEL CONGELATORE

Metti i guanti nel congelatore e fuma o vaporizza tutto l’hash che vuoi! Durante la raccolta, strofina le mani insieme per formare piccole palline di hashish, rompendole per una successiva conservazione in un contenitore ermetico.

Quando hai finito con tutte le tue piante, o quando decidi di non volerlo più, togli con cura i guanti e mettili nel congelatore. Toglili dopo alcune ore, la resina dovrebbe essere solida e dovrebbe essere più facile staccare il lattice.

Fare hashish strofinato a mano ha molti aspetti meravigliosi. Non richiede attrezzature specializzate, quindi se puoi accedere a molte piante, è il modo più conveniente per produrre hashish decente. Come se non bastasse, è un metodo naturale e delicato per estrarre la resina dalla pianta e permette ai tricomi di rigenerarsi.

Cioè, finché la pianta produce molta resina, sarai in grado di raccogliere hashish più volte durante la stagione di crescita. Inoltre, fare le cose alla vecchia maniera ha sempre un certo fascino.

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.