Pubblicato il Lascia un commento

Trucchi per produrre più marijuana

marijuana

I migliori trucchi per avere più produzione di marijuana nelle nostre colture, poiché ci sono molti fattori che devono fare quando si coltiva e poi si raccoglie con successo le vostre piante di marijuana. Con alcuni accorgimenti pratici renderai le tue produzioni più grate a te.

Per coltivare marijuana, devono essere dati diversi fattori di temperatura, umidità e luce, nutriti con acqua e sostanze nutritive e dato un buon terreno. Ma non tutto sta in questo, routine come annaffiature eccessive o, al contrario, asciugarle a causa del deperimento, possono spesso abbassare un po’ la produzione. Con le buone abitudini farai in modo che le tue piante si nutrano bene e ne diano il massimo, ottenendo una produzione migliore e maggiore.

Una delle cose che c’entra e molto è il numero di piante che mettiamo in un armadio o per m² . se mettiamo un eccesso di piante non potranno crescere in larghezza e quello che faranno è crescere verso l’alto poiché devono crescere allo stesso modo. Se crescono troppo per noi, la parte superiore difficilmente fiorirà bene, ma la parte centrale e quella inferiore riceveranno così poca luce che non germoglieranno bene e le cime che raccogliamo, anche se aggiungono peso, saranno di scarsa qualità . La cosa migliore è che a seconda delle varietà si sceglie tra 4 piante larghe, circa 9 normali e circa 16 delle quali si ammortizza solo la clava centrale e si devono asportare i rami inferiori. Leggi attentamente la descrizione della piantae se è larga mettete 4, se è di taglia media 9 e se è una clava come la Critical + ad esempio 16 è un buon numero per potare i rami inferiori e mantenere solo la punta e 4 rami dalla parte superiore. Dove 15 piante sembrano un buon numero per 1m², quando la raccolta procede vedrai che sono troppe e che non potendo svilupparsi in larghezza, sono state fatte canne da 2m e con poca produzione in quanto sono così vicino al fuoco.

A parte il numero di piante, influirà notevolmente sullo spessore del tronco e sulla forza della pianta, più forte è il tronco e i rami, maggiore sarà il peso che sopporterà dai fiori, quindi se lo picciniamo con un paletto di plastica lo manterrà molto più peso e produrrà fiori più grandi. Le cellule che compongono la pianta sono intelligenti, e se vedono che se continuano a fiorire piegano il tronco, farà più tronco che germoglio, quello che dobbiamo ottenere è che regga il peso in modo che non faccia un tronco e sfruttare le cellule per fare germogli. Sono sicuro che aumenterai un po’ la produzione.

Un altro segreto per ottenere il massimo dalle tue piante è far sì che producano quanti più fiori possibile. come lo otteniamo? Dargli un buon stimolatore della fioritura, oltre a farlo iniziare a fiorire il prima possibile, produrrà più nuovi boccioli di fiori che in seguito diventeranno boccioli spessi e pesanti con gli altri nutrienti. Uno di quelli che mi piace di più e che funziona al 100% è Bud Ignitor, che produce cime molto buone e lunghe sui nostri rami, soprattutto nelle parti superiori della pianta. In questo modo potremo aumentare la nostra produzione.

Un piano nutrizionale completo senza esagerare sarà un altro dei segreti quando si tratta di aumentare di peso dalle nostre cime. Se presti attenzione ai nomi commerciali, finisci per impazzire e butti via 10 prodotti, di cui 4 uguali o molto simili. Le piante hanno bisogno di vari nutrienti poiché ne mangiano quantità elevate, soprattutto se le piante sono pesanti. Avremo bisogno di una base per la crescita e un’altra per la fioritura , poiché è essenziale per la vita delle vostre piante. Deve essere integrato durante le prime settimane di fioritura con un buon stimolatore di fioritura , e quando i fiori si formano, rimuovere lo stimolatore e utilizzare gli zuccheri .(Bud Candy + la base fiorita, acquisirà densità con gli zuccheri e un buon strato di resina. Quando la fioritura avanza e i fiori saranno ben formati, sarà necessario aiutarli a ingrassare con una dose elevata di Pk , come Monster Bloom (un’altra delle mie preferite), con la quale le cime aumenteranno notevolmente di dimensione, e con una buona densità grazie agli zuccheri.Avremo già una produzione massima, se volete vedere un articolo più nel dettaglio su come alimentarla it passo dopo passo dall’inizio alla fine del raccolto clicca qui==>

Trucchi per avere più produzione di marijuana

È inutile per noi acquistare i migliori fertilizzanti se quando annaffiamo non lo facciamoRegoliamo il Ph, poiché un Ph errato impedirà alla nostra pianta di assorbire i minerali che si accumuleranno nel terreno. L’eventuale eccesso di sali nella zona radicale peggiorerà la pianta, con macchie sotto forma di carenze o stress che ne rallentano la crescita o la fioritura. È sempre necessario regolare il Ph a 5,8 durante la crescita e 6,5-6,8 durante la fase di fioritura in modo che si nutra al meglio dei macro e microelementi che forniamo nell’acqua di irrigazione. C’è anche da dire che se aggiungiamo troppa acqua durante l’irrigazione, l’ossigeno non arriva alle radici, quindi anche loro smettono di assorbire dal terreno e aspirare dalla pianta. Sopra le radici marcisconoSe continuiamo con la nostra abitudine, dobbiamo iniziare annaffiando ogni pianta con un quarto di litro, quando si beve quel bicchiere d’acqua al giorno, regalarlo con 2 bicchieri… e così via fino a quando non arriva la fioritura si praticamente bisogna annaffiarlo ogni giorno, poiché avrà formato un ampio e denso apparato radicale capace di bere tutta l’acqua con cui si irriga, e che si trasforma in piante più produttive.

Una buona ventilazione gli darà l’aria fresca necessaria per la vita delle nostre piante, poiché durante il giorno respirano Co2 e nell’atmosfera non è così abbondante, quindi se non rinnoviamo l’aria molto rapidamente si esaurisce presto di Co2 che respirare. Se gli diamo una scorta extra di Co2, come una borsa Exhale Co2 o un Kit con una bottiglia usa e getta nel nostro armadio, oltre a non aver bisogno di tanta ventilazione, le nostre piante miglioreranno la fotosintesi e l’assorbimento di nutrienti e acqua. Il risultato saranno raccolti molto più abbondanti con la stessa attrezzatura e la stessa luce, oltre ad essere più veloci e tagliare la data limite della vostra piantagione di pochi giorni, anche una settimana.

Se vogliamo fare il giro del ciclo, possiamo realizzare un sistema di raccolta massima con le nostre piante , con il quale trascorreremo un po’ più di tempo investito nel raccolto ma ci compenserà più che bene. Esistono diversi sistemi di raccolta massima come le ruote di coltivazione o la coltivazione verticale, ma se ce n’è uno davvero alla portata di qualcuno è quello di realizzare un raccolto con una rete SCROG. Faremo in modo che tutte le punte centrali e le punte dei rami sono tutti allo stesso livello, e avremo uno spesso strato di grandi gemme e più o meno tutte della stessa dimensione. Darà a tutte le estremità la stessa luce, in modo che oltre ad essere molto uniforme, la produzione aumenterà molto il peso, poiché avrai uno strato di cima pura sopra la maglia. 

Ci sono più modi per ottenere il massimo dalle tue piante, ma di solito si basano tutti sui principi precedenti , come la potatura in modo che la pianta cresca più larga che alta, così puoi fare una varietà di mazze larghe. Puoi piegare i rami in modo che diventino più spessi nella crescita in modo che supportino più peso durante la fioritura. Puoi fare molte altre cose che finiscono in uno dei trucchi precedenti, tuttavia, se ne inventiamo un altro lo aggiungeremo all’articolo.

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.