Pubblicato il Lascia un commento

Varietà di Hashish che dovresti provare

charas

Se sei un appassionato di cannabis, sei sicuramente attratto dai misteri che la pianta offre e tra questi ci sono varietà di hashish che devi provare.

L’hashish è un antico derivato della marijuana e un prodotto che ha molto da offrire a seconda della tecnica di preparazione utilizzata per ottenerlo. 

L’hashish può essere di qualità davvero eccezionale e ce n’è un’ampia varietà. La cosa interessante è che, proprio come la cannabis, ogni hashish ha caratteristiche particolari e un effetto allucinogeno che attira centinaia di fumatori in tutto il mondo.

Per molti il ​​concetto di hashish può sembrare una questione astratta, c’è anche chi pensa che sia un raccolto diverso dalla cannabis, la verità è che è un derivato della marijuana ed è estratto dalla stessa pianta, l’hashish è la resina che copre le gemme.

Pensiamo a cosa può offrire. Sappiamo che a seconda del ceppo e della qualità del seme, la marijuana ne modella la potenza e le qualità organolettiche, la stessa cosa accade con l’hashish, le piante più resinose possono offrire hashish di alta qualità.

Un pò di curiosità sull’hashish

La resina è dove si concentrano i cannabinoidi responsabili dell’effetto allucinogeno della marijuana, essenzialmente THC e CBD, il primo essendo psicoattivo e stimolante, il secondo essendo il vettore del carico medicinale della cannabis.

L’hashish inizia ad ereditare un potere maggiore di quello concentrato nelle cime, quindi i suoi effetti psicotici possono dare un pugno molto più intenso di quello dell’erba. 

È una pasta che trattiene un po’ di umidità e si ottiene dai cristalli che sono alloggiati sul bordo esterno della pianta. L’hashish ha una purezza assoluta e viene compattato in blocchi per la sua commercializzazione, in quelli di scarsa qualità si possono trovare tracce di terra o henné.

Il processo di estrazione avviene separando la resina dalle foglie con un metodo di filtraggio che viene effettuato dopo l’essiccazione e il raffreddamento della pianta. Ciò che fuoriesce dal setaccio viene polverizzato e quindi compattato.

Quali sono le varietà di hashish che devi provare

Allo stesso modo che accade con le piante, non tutte le varietà di hashish sono uguali, ma non puoi nemmeno credere che ci siano tante specie quante sono le piante. La produzione di hashish ospita alcune tipologie che possono essere davvero sorprendenti. Ecco alcune varietà di hashish che devi provare. Sei pronto per questo viaggio?

hashish marocchino

Il Marocco è considerato la culla dell’hashish, motivo per cui è accreditato della produzione più grande e di migliore qualità di questo derivato della cannabis. Essendo il miglior hashish del mondo, la sua produzione è stata standardizzata per ottenere un prodotto sabbioso e facile da polverizzare.Si distinguono tre tipi di hashish marocchino:

Biondo

È l’hashish comunemente usato nella regione perché ha un prezzo contenuto e ha un effetto mite, il suo sapore è leggero e ha un effetto moderato, consumandolo potrete continuare con le vostre attività quotidiane.

Rosso

L’hashish rosso è simile all’hashish biondo, ma ti lascia molto più stordito, questo hashish viaggia rapidamente attraverso il tuo corpo e ne sentirai l’effetto quasi immediatamente. La varietà è molto richiesta dagli utilizzatori esperti, è possibile che vi lasci inattivi per un po’ grazie al suo effetto forte e prolungato.

Hardala

È una delle varietà di hashish da provare, l’Hardala è davvero speciale. Lo puoi trovare in giallo o nero e la sua consistenza è morbida e appiccicosa, è possibile modellarlo e molti lo descrivono come il miglior hashish del Marocco.

hashish olandese

I Paesi Bassi sono senza dubbio uno dei paesi europei con la maggiore ricerca e sviluppo di prodotti a base di cannabis, il loro hashish è di grande qualità e per ottenerlo hanno sviluppato una tecnica di estrazione in cui vengono rimossi solo i primi cristalli e poi passano attraverso una compattazione processo. . 

L’hashish olandese ha molte sfumature ed è composto da alcune delle piante più potenti, il risultato è una pasta dall’effetto forte che conserva anche un gusto molto profondo e amaro. Questo hash non è per principianti.

Hashish dall’India

In India viene prodotta una varietà molto particolare di hashish, ma il Kashmir e il Manali sono i più popolari. La prima ha il 10% di THC e contiene un sapore fruttato che si combina molto bene con quell’effetto euforico che ti renderà creativo e felice per diverse ore.

Il cashmere è tradizionalmente estratto nella regione che porta il suo nome, è considerato costoso e difficile da ottenere in alcune stagioni. L’hashish Manali Cream è considerato il migliore della regione, ha una consistenza particolare ed è privo di sostanze vegetali.

Ha un sapore dolce che è quasi una carezza per la gola e si concentra tra il 10% e il 26% di THC, i livelli di allucinogeni di questo hashish sono tra i più alti con un effetto pieno di psichedelia.

hashish rosso libanese

È una delle varietà di hashish che devi provare, è descritto come mistico e squisito per la sua capacità di produrre allucinazioni molto intense e un’ampia distorsione della realtà. L’uso dell’hashish rosso è associato ai rituali buddisti in cui l’individuo riesce a entrare in contatto con i propri antenati in uno stato di coscienza che favorisce la sensazione di elevazione.

È prodotto da piante autoctone che crescono nella catena montuosa libanese ed è caratterizzato da concentrazioni di THC che superano il 20%. Alcune delle varietà utilizzate sono Nepal Kush e Nepal Jam e la resina viene rimossa quando la pianta raggiunge il massimo sviluppo.

Le palline di questo hashish vengono stagionate per un po’ in modo che la sua consistenza finisca per essere morbida ed emani aromi dolci con un fine sapore erbaceo, il suo effetto psicoattivo è molto duraturo e potente.

hashish afgano 

L’Afghanistan è considerato uno dei più antichi tipi di hashish, la sua purezza è molto apprezzata dai consumatori. È prodotto in modo quasi tradizionale e il processo gli conferisce un sapore e una consistenza molto naturali, è composto da piante indica autoctone come Afghan Express e Afghan Khan.

La sua estrazione viene effettuata a secco dopo la rifilatura delle gemme, si utilizzano diversi setacci dai quali si ricava una polvere, che viene poi lasciata appassire su bucce di capra. Questo hashish viene impastato ogni giorno fino a raggiungere la giusta densità; il suo processo di stagionatura lo rende un prodotto di qualità e potente.

Le inalazioni hanno un sapore dolce e un odore gradevole, producono un grande rilassamento del corpo, ma il tuo cervello rimane attento in modo da mantenere la totale lucidità e consapevolezza dell’ambiente.

hashish turco

È un hashish con una bassa concentrazione di THC tra il 3% e l’8%, ma ha la capacità di generare un significativo effetto allucinogeno. Fumare questa pasta ti regalerà un’esperienza sensoriale, questo hashish ha una meravigliosa concentrazione di aromi e sapori di spezie dolci. Può renderti euforico e felice con un piacevole rilassamento muscolare.  

Differenza tra hashish e marijuana

Uno dei problemi più importanti quando si consuma cannabis è la concentrazione di THC (tetraidrocannabinolo), che è la sostanza che fornisce l’elemento psicoattivo della pianta. Fumare foglie di marijuana è la forma di consumo più comune, ma i livelli di THC presenti nell’hashish possono essere il triplo di quelli dell’erba.

Consumando hashish puoi ottenere un’esperienza molto potente e di lunga durata, i suoi effetti rimangono nel tuo corpo molto più a lungo e ci sono diversi modi per consumarlo. Ci sono molte persone a cui piace fumarla mescolata con tabacco o marijuana e fare una canna. 

È possibile fumarla in un narghilè o in una pipa, in questi casi basta avere una porzione della pasta ed esporla al calore di un accendino. L’hashish può essere più facile da trasportare rispetto alle cime di marijuana e i suoi effetti possono essere apprezzati tanto o di più, il fumo che emana è più simile a quello dell’incenso e la sua combustione è più lenta di quella delle foglie di cannabis a causa della sua umidità.

Con i livelli di THC che contiene l’hashish, può alterare notevolmente la percezione del tempo ei limiti dello spazio fisico; puoi sentirti molto rilassato e comportarti in modo euforico, inoltre la tua coordinazione ne risentirà. Alcune persone sviluppano un po’ di paranoia e ansia con allucinazioni visive o uditive.

L’uso regolare di hashish può avere alcune conseguenze a lungo termine e aumentare il rischio di malattie respiratorie e danni ai polmoni. L’hashish è considerato una sostanza che crea dipendenza, quindi è possibile sviluppare dipendenza fisica e psicologica.

Se c’è qualcosa in comune tra le diverse varietà di hashish che devi provare è che rappresentano uno stimolo per la parte piacevole del nostro cervello, consumarlo può essere una bella esperienza purché tu scelga un hashish di buona qualità.

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.